Menu Principale

 Home-Page
 Osservatorio
 Epistemologia della Rete
 Culture Digitali
 Segnalazioni
 Risorse

Accedi

Visitatori collegati


Warning: mysql_query(): Can't connect to local MySQL server through socket '/var/lib/mysql/mysql.sock' (2) in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 12

Warning: mysql_query(): A link to the server could not be established in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 12

Warning: mysql_fetch_array() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 13

Warning: mysql_query(): Can't connect to local MySQL server through socket '/var/lib/mysql/mysql.sock' (2) in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 23

Warning: mysql_query(): A link to the server could not be established in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 23
Registrati:
Warning: mysql_query(): Can't connect to local MySQL server through socket '/var/lib/mysql/mysql.sock' (2) in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 29

Warning: mysql_query(): A link to the server could not be established in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 29

Warning: mysql_num_rows() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 30
Non registrati:

Cerca nel blog


Archivio

Blog-rolling

Syndicate

W3C Validator

Valid XHTML 1.0!

Valid CSS!

Effimere elezioni Usa, effimera la Rete

Nel palinsesto della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, ImpulsoWeb è la trasmissione che commenta Internet—in onda alla radio il martedì alle 11.40 e il sabato in replica alle 22.30, e ovviamente in podcast sul relativo sito, insieme ad altri dettagli (http://www.rtsi.ch/trasm/impulsoweb). La prossima puntata sarà martedì 7 novembre. I temi : USA, la rete al voto e alla truffa. Con un servizio specifico del sottoscritto (purtroppo per chi ascolterà, che questi podcast mancano ancora di smalto e ritmo, sorry!). Di seguito qualche rilancio testuale di quanto si andrà a dire.

…Diverse fonti riportano il più alto «interesse generale degli ultimi decenni» in questa tornata ed è prevista una alta percentuale di votanti — circa il 50% di quelli registrati, a loro volta poco più della metà dei 200 milioni aventi diritto.

…Una ricerca della testata online CNET a una decina di giorni dal voto, abbia rivelato parecchi siti personali dei candidati ancora under construction, vuoti di contenuti, o letteralmente messi su in quattro e quatto otto da uno studente delle medie (è il caso del presidente della Camera, il repubblicano Dennis Hastert). Mentre i siti delle campagne più danarose puntano ai soliti slogan e spot negativi contro gli avversari, riprendendo purtroppo la cattiva abitudine di analoghe campagne Tv. Poco usato insomma lo strumento cruciale della rete, la interazione: assenti gli spazi per confronti diretti tra elettori e candidati, per lo scambio di opinioni.

Non mancano invece iniziative «tecniche» atte a rubare attenzione agli utenti online già sovraccarichi di informazioni, tipo il “Google bombing” lanciato da 50 deputati repubblicani uscenti. Inondando il web con riferimenti a testi in cui compaiono i loro nomi e con il cross-posting ad analoghi articoli, si manipolano gli algoritimi del page-ranking del popolare motore di ricerca — imitando così le peggiori tecniche degli spammer e facendo comparire quei candidati ai primi posti delle ricerche.

Decisamente più ficcante la presenza di attivisti e analoghi progetti online. Rock the Vote, che alle presidenziali 2004 aveva fatto registrare quasi un milione e mezzo di giovani, stavolta, rilancia sulla scia del boom del video-sharing: “Perché vai a votare? Esprimi il tuo pensiero”. Il sito si va così riempiendo di filmati autoprodotti compresi tra i 10 secondi e i 2 minuti, alcuni assai interessanti oltre che ben fatti. Mentre progetti come Video the Vote e il Center for citizen media offrono strumenti quali il citizen tool kit, info legali e procedurali sia per esprimere correttamente il voto al seggio elettorale sia per quanti, la moltitudine di blogger, si apprestano a coprire lo andamento a livello locale.

Quel che è certo è che la galoppata online di Howard Dean è un ricordo ormai lontano. Quando nella corsa alla candidatura democratica, estate 2004, riuscì a trasformare la aggregazione online di forum, blog e meet-up in mobilitazione reale, con oltre 50 milioni di dollari raccolti in pochi mesi, per lo più tramite donazioni al di sotto dei 100 dollari via web, e un esercito di 650.000 attivisti nelle strade. Anche (e forse soprattutto) qui in Usa, vorrà ancora del tempo prima che la rete possa esprimere un proprio ruolo come stimolo concreto per la partecipazione politica ed elettorale.

Share!
  • Facebook
  • LinkedIn

I commenti sono disabilitati.

Ultimi Commenti

arrow Rosanna De Rosa (Con Emma, innoviamo la didattica e facciamo crescere l’Italia in Europa): Sarebbe bello se qualche insegnante di cucina, magari di qualche buon istituto alberghiero, si cimentasse ...
arrow Rosanna De Rosa (Con Emma, innoviamo la didattica e facciamo crescere l’Italia in Europa): Il progetto prevede il lancio di ulteriori MOOC a febbraio. Alcuni davvero professionalizzanti e molto ...
arrow paolo (Con Emma, innoviamo la didattica e facciamo crescere l’Italia in Europa): Ce ne saranno anche altri in futuro, o sono solo questi? ...

Da non perdere

arrow Berlusconi: operazione verità. Si salvi chi può
arrow Caterina va a votare
arrow Di quando la politica diviene un incubo
arrow Game Over
arrow I frames di queste elezioni
arrow Il calciomercato di plastica
arrow La politica delle bocce ferme
arrow La regionalizzazione della ragione
arrow Le “parole in libertà” del Signor B.
arrow PoliticaOnline uno dei “Best of the Web for Social Science”
arrow Prodi, i media e la società italiana
arrow Quel pasticciaccio brutto del sistema elettorale campano
arrow Rivoluzioni silenziose
arrow The Anticipatory Campaign: una parabola
arrow Tutto ciò che non è formalmente illegale è legale…
arrow Un dibattito senza
arrow United 93: il primo film sull’11 settembre
arrow USA: turbolenta vigilia per il quinto anniversario dell’11/9
arrow “Non pensiamo all’elefante”

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Politicaonline.it.

E-mail

Perché questo sito?

La cultura politica odierna è affetta da un virus malevolo: mancanza di dibattito e partecipazione. Il processo democratico si è (meglio: è stato) sostanzialmente ridotto a dare deleghe in bianco, a tapparsi il naso nell'urna elettorale, o ancor peggio a far finta di nulla.
In maniera indipendente da strutture o entità di qualsiasi tipo, questo spazio vuole sfruttare l'interazione del blog per avviare un esperimento di comunicazione a più voci. Una sorta di finestra aperta sulle potenzialità odierne insite nella riappropriazione del discorso culturale politico, dentro e fuori internet - onde impedire l'ulteriore propagazione di un virus che ci ha già strappato buona parte del processo democratico.

indent Editorial Board

indent Collaboratori

Per collaborare

Proposte (serie) di collaborazione vanno inoltrate alla redazione.

Copyright e licenze

I testi di questo sito sono responsabilità e copyright dei rispettivi autori e sono coperti dalla licenza Creative Commons Attribution - NoDerivs - NonCommercial

Creative Commons Logo