Menu Principale

 Home-Page
 Osservatorio
 Epistemologia della Rete
 Culture Digitali
 Segnalazioni
 Risorse

Accedi

Visitatori collegati


Warning: mysql_query(): Can't connect to local MySQL server through socket '/var/lib/mysql/mysql.sock' (2) in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 12

Warning: mysql_query(): A link to the server could not be established in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 12

Warning: mysql_fetch_array() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 13

Warning: mysql_query(): Can't connect to local MySQL server through socket '/var/lib/mysql/mysql.sock' (2) in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 23

Warning: mysql_query(): A link to the server could not be established in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 23
Registrati:
Warning: mysql_query(): Can't connect to local MySQL server through socket '/var/lib/mysql/mysql.sock' (2) in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 29

Warning: mysql_query(): A link to the server could not be established in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 29

Warning: mysql_num_rows() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/wp-content/themes/pol/functions.php on line 30
Non registrati:

Cerca nel blog


Archivio

Blog-rolling

Syndicate

W3C Validator

Valid XHTML 1.0!

Valid CSS!

Election Day. Numeri, nomi e liste

Meno sette all’apertura dei seggi per l’Election Day del 6 e 7 giugno prossimo. Appuntamento elettorale importantissimo non solo perché sarà eletto il nuovo Parlamento Europeo, ma anche perché si vota per il rinnovo di molti consigli comunali e provinciali, compresa la Provincia di Napoli.

Elezioni provinciali – La competizione elettorale per il rinnovo del consiglio e della presidenza della Provincia di Napoli verrà ricordata come la competizione elettorale dei record. Record per il numero di candidati alla Presidenza: ben 16 candidati alla carica di Presidente della Provincia per 35 liste collegate, numero che ha superato le 34 liste delle elezioni comunali a Milano del 2006. Altro numero record: i 1.575 candidati nei 45 collegi per altrettante 45 poltrone di consigliere comunale, poco più di 1500 elettori ogni candidato (gli aventi diritto di voto sono più di 2.400mila). Il candidato con più liste elettorali collegate è il coordinatore provinciale e deputato del Pdl Luigi Cesaro con ben 14 liste: Pdl, Udc, Inm, Pri, Udeur, La destra, Pensionati, Nuovo Psi, Alleanza democratica, Adc, Dc, Noi consumatori e la lista Una nuova Provincia. Sono 6 le liste collegate al candidato del Pd Gino Nicolais: Pd, Idv, Sinistra e libertà, Repubblicani democratici, Lista Nicolais e la lista L’altro Sud. Due le liste a sostegno del candidato presidente Tommaso Sodano, ex presidente della Commissione Ambiente al Senato nel passato Governo Prodi: Prc-Pdci e Diritti@sinistra. Gli altri 13 candidati alla poltrona più importante di Piazza Matteotti sono sostenuti da una sola lista ciascuno.

Questa tornata elettorale offre alcuni spunti di riflessione. Il primo: più di 1.500 candidati al Consiglio Provinciale e un numero importante di liste civiche possono sembrare un indicatore di salute della democrazia e della politica in Provincia di Napoli. Così non è. Questi numeri suggeriscono qualcosa di pericoloso: una corsa alla poltrona senza precedenti. Secondo punto: nonostante la semplificazione del panorama politico italiano apportata dal PDL e dal PD, i piccoli partiti, anche se confluiti nei due nuovi soggetti politici, hanno mantenuto la loro identità ed autonomia. Per il Pd questo fenomeno è testimoniato dal ritorno dei Repubblicani democratici (componente interna al Pd campano), per il Pdl la questione diventa invece più rilevante. Infatti pur essendo confluiti nel neonato Pdl il Nuovo Psi, Italiani nel mondo e Pri, alle elezioni provinciali del 6 e 7 giugno si presentano con propri candidati.

Elezioni europee – All’election day di giugno oltre alle elezione di nuove amministrazioni comunali e provinciali si voterà anche per il rinnovo del Parlamento europeo. Rispetto alle passate elezioni europee del 2004 quest’anno è cambiata la legge elettorale. Infatti potranno accedere al Parlamento europeo solo le liste che supereranno la soglia del 4% dei consensi. La nuova legge elettorale ha generato inedite alleanze elettorali. A sinistra si registrano due nuovi cartelli elettorali. Tenterà di superare la soglia del 4% il cartello Sinistra e Libertà che riunisce i dissidenti di Rifondazione con a capo il Governatore della Puglia Nichi Vendola, gli ex diessini di Sinistra democratica, i verdi e i socialisti. Proveranno a superare la fatidica soglia del 4% anche i comunisti del Pdci che per questa elezione si sono apparentati con Rifondazione comunista e il movimento dell’ex Ds Cesare Salvi Socialismo 2000 costituendo la lista elettorale Rifondazione comunisti italiani. La nuova legge elettorale è stata fautrice anche della nascita del cartello elettorale che unisce da destra verso il centro: La Destra di Storace, I Pensionati, il Movimento per l’Autonomie di Raffaele Lombardo e Alleanza di Centro dell’ex Udc Francesco Pionati. Per quanto riguarda i candidati al parlamento europeo per il Pdl per la circoscrizione Sud, con capolista Berlusconi, oltre agli eurodeputati uscenti Giuseppe Gargani, Riccardo Ventre, Aldo Patriciello e Salvatore Tatarella concorreranno per il Pdl ad una poltrona di eurodeputato il leader dell’Udeur Clemente Mastella. Per il cartello L’Autonomia sono candidati i leader dei partiti che compongono il raggruppamento: Francesco Storace, Francesco Pionati e Raffaele Lombardo. Ciriaco De Mita, presidente della Costituente di Centro, è capolista al Sud per l’Udc. In casa Pd il capolista è Paolo De Castro, ex ministro oggi Presidente di Red. Candidati per la circoscrizione Sud per i democratici: l’assessore regionale campano Andrea Cozzolino, l’ex assessore campano alla Sanità Angelo Montemarano, la giornalista de Il Mattino Rosaria Capacchione, oltre agli europarlamentari uscenti Andrea Losco e Graziella Pagano. In Europa l’Idv sarà guidata dal suo leader Antonio Di Pietro. Candidati forti del partito di Tonino: l’ex Pm di Catanzaro Luigi De Magistris, il filosofo Gianni Vattimo, il giornalista Carlo Vulpio e Sonia Alfano, figlia del giornalista Beppe ucciso dalla mafia. Per la lista Sinistra e Libertà oltre al leader Vendola sono candidati all’europarlamento il coordinatore del Partito socialista Marco Di Lello, l’ex presidente della Provincia di Napoli Dino Di Palma. Per la lista che unisce Prc, Pdci, insieme al movimento Socialismo 2000 di Salvi e a Consumatori uniti, scendono in campo i leader Oliviero Diliberto e Paolo Ferrero, insieme a Cesare Salvi e l’europarlamentare uscente Vittorio Agnolotto. Corrono da soli i radicali con capolista nel meridione Aldo Loris Rossi, Marco Pannella, Emma Bonino, Marco Cappato e Mina Welby.

Share!
  • Facebook
  • LinkedIn

2 commenti

  1. Valentina Reda ha detto:

    e il referendum si perse nelle pieghe stropicciate di questa campagna zoppicante…

    so che non si terrà il 6 e 7 e non è questa in alcun modo una critica a salvatore.. è piuttosto una considerazione che mi prende a singhiozzo.. il referendum non esiste..

    una inesistenza davvero cara però!

  2. Salvatore Esposito ha detto:

    Credo che il Referendum meriti più attenzione. Da esso dipenderà il futuro scenario politico italiano. Proviamo a rifletterci insieme.

Ultimi Commenti

arrow Rosanna De Rosa (Con Emma, innoviamo la didattica e facciamo crescere l’Italia in Europa): Sarebbe bello se qualche insegnante di cucina, magari di qualche buon istituto alberghiero, si cimentasse ...
arrow Rosanna De Rosa (Con Emma, innoviamo la didattica e facciamo crescere l’Italia in Europa): Il progetto prevede il lancio di ulteriori MOOC a febbraio. Alcuni davvero professionalizzanti e molto ...
arrow paolo (Con Emma, innoviamo la didattica e facciamo crescere l’Italia in Europa): Ce ne saranno anche altri in futuro, o sono solo questi? ...

Da non perdere

arrow Berlusconi: operazione verità. Si salvi chi può
arrow Caterina va a votare
arrow Di quando la politica diviene un incubo
arrow Game Over
arrow I frames di queste elezioni
arrow Il calciomercato di plastica
arrow La politica delle bocce ferme
arrow La regionalizzazione della ragione
arrow Le “parole in libertà” del Signor B.
arrow PoliticaOnline uno dei “Best of the Web for Social Science”
arrow Prodi, i media e la società italiana
arrow Quel pasticciaccio brutto del sistema elettorale campano
arrow Rivoluzioni silenziose
arrow The Anticipatory Campaign: una parabola
arrow Tutto ciò che non è formalmente illegale è legale…
arrow Un dibattito senza
arrow United 93: il primo film sull’11 settembre
arrow USA: turbolenta vigilia per il quinto anniversario dell’11/9
arrow “Non pensiamo all’elefante”

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Politicaonline.it.

E-mail

Perché questo sito?

La cultura politica odierna è affetta da un virus malevolo: mancanza di dibattito e partecipazione. Il processo democratico si è (meglio: è stato) sostanzialmente ridotto a dare deleghe in bianco, a tapparsi il naso nell'urna elettorale, o ancor peggio a far finta di nulla.
In maniera indipendente da strutture o entità di qualsiasi tipo, questo spazio vuole sfruttare l'interazione del blog per avviare un esperimento di comunicazione a più voci. Una sorta di finestra aperta sulle potenzialità odierne insite nella riappropriazione del discorso culturale politico, dentro e fuori internet - onde impedire l'ulteriore propagazione di un virus che ci ha già strappato buona parte del processo democratico.

indent Editorial Board

indent Collaboratori

Per collaborare

Proposte (serie) di collaborazione vanno inoltrate alla redazione.

Copyright e licenze

I testi di questo sito sono responsabilità e copyright dei rispettivi autori e sono coperti dalla licenza Creative Commons Attribution - NoDerivs - NonCommercial

Creative Commons Logo