Menu Principale

 Home-Page
 Osservatorio
 Epistemologia della Rete
 Culture Digitali
 Segnalazioni
 Risorse

Accedi

Visitatori collegati

Registrati: Non registrati: 1

Cerca nel blog


Archivio

Blog-rolling

Syndicate

W3C Validator

Valid XHTML 1.0!

Valid CSS!

Cittadini Digitali. L’agire politico al tempo dei Social media

COverCari tutti, è con molta gioia che vi annuncio l’uscita del mio libro. Si tratta del risultato di una riflessione partita tanto tempo fa e che oggi trova nei nuovi sviluppi “social” della politica una sua maggiore compiutezza. Infatti, dopo secoli di autonomia del politico dal sociale, la socialità torna a essere nuovamente inscindibile dalla sua intrinseca politicità e – per la sua dirompenza – il fenomeno è entrato a pieno titolo nella linea di riflessione politologica. Non si parte più da un’utopica trasformazione del cittadino in cittadino virtuale, ma da una nuova frontiera della socialità in Rete che produce un cittadino perfettamente integrato, a suo agio e consapevole del suo agire politico. È di questa novità che si inizia a nutrire la nuova politica online. Come i casi di Barack Obama e di Beppe Grillo testimoniano.

Il testo offre una lettura diacronica della democrazia ed un’interpretazione originale del caso Grillo.

DDK

Insomma leggetelo e fatemi sapere. Si accetta ogni critica, soprattutto in forma di pomodori e verdure di stagione 🙂

Share!
  • Facebook
  • LinkedIn

10 commenti

  1. mimmopennone ha detto:

    Grande proff. e devo scoprirlo cosi?

  2. Rosanna De Rosa ha detto:

    Ma no, ti stavo scrivendo un’email or ora e ti avevo segnalato sulla tua pagina Facebook l’uscita del libro. Mandami l’indirizzo a cui farlo recapitare 🙂

  3. Annamaria ha detto:

    Salve Prof.
    anche io sarei interessata, dove posso trovarlo? Grazie mille!
    Annamaria 🙂

  4. Ros ha detto:

    Presso la Feltrinelli dovresti trovarlo senz’altro. Altrimenti puoi ordinarlo online credo sia del sito di apogeo che quello si maggioli

  5. Buon giorno bentornata D.ssa De Rosa Rosanna e bentornato blog.
    Buon Natale e Sereno anno prossimo a venire a tutti,
    Antonio Garibaldino – Milano

  6. ros ha detto:

    Ieri il “Diaro” di Repubblica presentava uno speciale sull’e-democracy con con un articolo di Riccardo Luna e uno di Curzio Maltese. Il primo articolo, dal titolo “Quel che resta della politica se dalle piazze si passa al web” di Riccardo Luna è una cronostoria di tentativi e-democratici più o meno falliti, salve alcune iniziative sporadiche e limitate in scala. Con l’obiettivo di esaltare il potenziale e-democratico grillino per contro-deduzione, l’articolo non spiega né argomenta perché il modello Grillo dovrebbe essere desiderabile. Sul versante opposto l’articolo di Curzio Maltese (Grillo&Casaleggio. L’inganno in un click) appare come una contro argomentazione che tenta di spiegare perché la e-democrazia di Grillo suona così poco democratica e così tanto autarchica. Fra i due articoli ci sarebbe stato bene un tentativo di spiegazione sulle differenze fra il modello Grillo e i tanti tentativi più o meno falliti fino sperimentati.

  7. ros ha detto:

    La sfiducia digitale che ci rende infelici
    È un atteggiamento trasversale che pervade in particolare i giovani- adulti fra i 25 e i 34 anni e che coinvolge le persone che partecipano, il “popolo della rete”

    di ILVO DIAMANTI

    http://www.repubblica.it/politica/2014/01/13/news/la_sfiducia_digitale_che_ci_rende_infelici-75774090/?ref=HRER2-1

  8. Gentile D.ssa De Rosa, ho facilmente trovato il suo nuovo libro, al quale sto anche facendo una certa pubblicita’ e che spero di leggere presto per poter esprimere un mio parere a riguardo. Le auguro una maggiore possibilita’ di farci conoscere il suo pensiero con piu’ ” materiale ” fa Lei prodotto che Le dia la visibilita’ ed un minimo di notorieta’ a livello nazionale e mondiale che credo, senza dubbio, Le compete.

    Per intanto saluto Lei e tutti i visitatori del blog.

    Ciao a tutti. Antonio_garibaldino – Milano

  9. ros ha detto:

    Grazie mill. Buona lettura

  10. Oriana ha detto:

    Vi invitiamo tutti, questo venerdì, 30 maggio 2014, alle ore 18.00, la prof.ssa De Rosa sarà presso la biblioteca comunale di San Giorgio a Cremano (villa Bruno) per presentare “Cittadini digitali. L’agire politico al tempo dei social media”. Vi aspettiamo.
    Ulteriori dettagli su come raggiungerci: http://www.bibliotecasangiorgio.it

Invia un commento


Regole di invio

Ultimi Commenti

arrow Rosanna De Rosa (Con Emma, innoviamo la didattica e facciamo crescere l’Italia in Europa): Sarebbe bello se qualche insegnante di cucina, magari di qualche buon istituto alberghiero, si cimentasse ...
arrow Rosanna De Rosa (Con Emma, innoviamo la didattica e facciamo crescere l’Italia in Europa): Il progetto prevede il lancio di ulteriori MOOC a febbraio. Alcuni davvero professionalizzanti e molto ...
arrow paolo (Con Emma, innoviamo la didattica e facciamo crescere l’Italia in Europa): Ce ne saranno anche altri in futuro, o sono solo questi? ...

Da non perdere

arrow Berlusconi: operazione verità. Si salvi chi può
arrow Caterina va a votare
arrow Di quando la politica diviene un incubo
arrow Game Over
arrow I frames di queste elezioni
arrow Il calciomercato di plastica
arrow La politica delle bocce ferme
arrow La regionalizzazione della ragione
arrow Le “parole in libertà” del Signor B.
arrow PoliticaOnline uno dei “Best of the Web for Social Science”
arrow Prodi, i media e la società italiana
arrow Quel pasticciaccio brutto del sistema elettorale campano
arrow Rivoluzioni silenziose
arrow The Anticipatory Campaign: una parabola
arrow Tutto ciò che non è formalmente illegale è legale…
arrow Un dibattito senza
arrow United 93: il primo film sull’11 settembre
arrow USA: turbolenta vigilia per il quinto anniversario dell’11/9
arrow “Non pensiamo all’elefante”

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Politicaonline.it.

E-mail

Perché questo sito?

La cultura politica odierna è affetta da un virus malevolo: mancanza di dibattito e partecipazione. Il processo democratico si è (meglio: è stato) sostanzialmente ridotto a dare deleghe in bianco, a tapparsi il naso nell'urna elettorale, o ancor peggio a far finta di nulla.
In maniera indipendente da strutture o entità di qualsiasi tipo, questo spazio vuole sfruttare l'interazione del blog per avviare un esperimento di comunicazione a più voci. Una sorta di finestra aperta sulle potenzialità odierne insite nella riappropriazione del discorso culturale politico, dentro e fuori internet - onde impedire l'ulteriore propagazione di un virus che ci ha già strappato buona parte del processo democratico.

indent Editorial Board

indent Collaboratori

Per collaborare

Proposte (serie) di collaborazione vanno inoltrate alla redazione.

Copyright e licenze

I testi di questo sito sono responsabilità e copyright dei rispettivi autori e sono coperti dalla licenza Creative Commons Attribution - NoDerivs - NonCommercial

Creative Commons Logo