Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/functions.php on line 334
Politics Matters » Kerry e il partito delle calze rosse
Politics Matters

Menu

Utenti

1 Utente Online

Link utili

Blog e Risorse

Media

Opinion Polls

Osservatori

Partiti

Più letti

arrow I latini gi? lo sapevano: sine pecuniae
arrow Lo Strappo Atlantico : intervista a Rita di Leo
arrow Comunque vada, serviranno a qualcosa queste elezioni?

Da non perdere

arrow Lo Strappo Atlantico : intervista a Rita di Leo
arrow I latini gi? lo sapevano: sine pecuniae
arrow Il dialogo USA - Europa
arrow Il sogno imperialista degli intellettuali americani
arrow Presidenziali americane: l’ultimo round
arrow Tutti i rischi di Kerry

2/11/2004

Kerry e il partito delle calze rosse

Matteo Scarlino, ore 2:00 pm

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Uno degli eventi pi? discussi della settimana negli Stati Uniti ? stata la vittoria dei Boston Red Sox nelle World Series di baseball (Fonte “The Guardian”). In barba alle imminenti elezioni, gli americani si sono lasciati contagiare da questo incredibile evento sportivo, capace da solo di incarnare molto dell’immaginario americano. L’eco avuto dalla vittoria ? stato poi amplificato politicamente dal fatto che il candidato democratico John Kerry fosse nativo proprio di Boston e per questo si ? trasformato in uno dei primi tifosi delle “calzette rosse”. Kerry naturalmente non ha perso occasione di farsi riprendere ed immortalare con il berretto rosso dei sox, risultando in questo vincente nei confronti di Bush.

C’?, come abbiamo detto, nella vittoria di Boston molto dell’immaginario americano. Ed ? per questo che molti bloggers ed anche gran parte dei giornali hanno letto e descritto la storia dei Sox come una sorta di epifenomeno delle imminenti elezioni per la Casa Bianca. Il tutto in piena linea con alcune ultime elezioni recenti dell’era della politica spettacolo, nel corso delle quali la metafora sportiva ha caratterizzato il linguaggio utilizzato dai vari leader.

Si pensi in questo senso a Berlusconi nel 1994 prima e nel 2001 poi, giunto addirittura a denominare e a modellare il proprio partito come un club di tifosi e a dichiarare che il suo rivale nel collegio uninominale, Spaventa, prima di competere con lui, avrebbe dovuto provare a vincere due coppe dei Campioni. Si pensi nel 2003 a Schwarzenneger, capace di vincere le elezioni californiane promettendo di “prendere a calci i vecchi politici, mostrando loro i suoi muscoli e lavorando sulla California – uno stato con pochi muscoli- come lui ha fatto con il suo fisico”.

Con i Red Sox si ? andato oltre. L’euforia scatenata dalle calzette rosse ? stata incanalata in un’atmosfera politica che, pur non scatenando veri e propri dibattiti tra la gente, ha illuso il popolo americano di essere un popolo politicamente attivo. E’ il passaggio –teorizzato da Debray- dalla societ? politicizzata, alla societ? che vive in un’atmosfera politica.

La storia di Boston e della sua squadra ? suggestiva. L’ultimo successo risaliva al 1918, stagione al termine della quale i Red Sox hanno venduto il giocatore pi? forte di tutti i tempi, Babe Ruth, agli odiati Yankees. Fu l’inizio della “maledizione del bambino”, che nell’immaginario americano si trasform? nella causa di 86 anni di astinenza dal titolo mondiale. In tutti questi anni i Sox si sono costruiti la fama di perdenti nati, di eterni sfigati, di emarginati dal mondo dorato dei successi. Nasce cos? la cosiddetta “Red Sox nation”, che aggrega i tifosi di Boston, ma anche tutti i “perdenti” della societ? a stelle e strisce. Tutto questo fino a quest’ottobre che ha segnato un’autentica rivoluzione. I Red Sox infatti hanno da prima battuto i New York Yankee in semifinale, rimontando da 0-3 a 4-3, e poi hanno battuto in finale i Sant Louis Cardinals.

Il tutto naturalmente con in prima fila John Kerry. I Red Sox con la loro “Red Sox nation” sono diventati il simbolo dell’American dream, in cui i perdenti possono battere gli “arroganti vincenti” e trionfare. Nei racconti Kerry ? cos? diventato il perdente, lo sfigato, che per? proprio come i suoi Red Sox pu? arrivare a battere l’arrogante vincente Bush, rimontando il pesante margine di distacco che li separa (proprio come Schilling e compagni hanno fatto con i ricchi Yankee di New York).

Cos? mentre le calzette rosse infilavano 4 successi di fila contro i presuntuosi Yankee, Kerry sconfiggeva tre volte su tre lo sbruffone Bush nei confronti televisivi, riportandosi nella corsa alla Casa Bianca ad una manciata di punti di distacco. Dopo gli Yankee tuttavia le World Series non erano ancora vinte. Ecco che il nuovo nemico diventavano i Cardinals di Sant Louis.

Cardinals che incarnavano semanticamente quella politica conservatrice di cui Bush e i suoi Neocons si fanno promotori. La politica contro l’aborto, contro i matrimoni gay, a favore della famiglia. Cos?, a world series vinte, la vittoria dei Red Sox, e quella futura di Kerry, ? stata vista e raccontata come la vittoria nei confronti della politica dei Cardinali Bush e Cheney.

Si tratta ovviamente di letture ironiche, che per? nel popolo della rete hanno trovato una vasta eco. Il pi? emblematico degli esempi ci sembra quello del sito kerryredsox.com, nel quale viene presentato il programma del partito KerryRedSox, cartello sotto il quale riunire il sogno e le emozioni provocate dalle calzette rosse, con il sogno/aspirazione di riportare l’integrit? alla Casa Bianca. Non ? un caso che il sito si apra con la seguente frase: “I Red Sox hanno fatto la storia. Lo abbiamo atteso per 86 anni. Grazie per questa serie emozionante. Ci abbiamo sempre creduto. Ora ? il turno di Kerry. Rendi questa settimana indimenticabile. Vota per Kerry/Red Sox e ristabilisci l’integrit? alla Casa Bianca”.

Il sito prosegue con l’esposizione del programma in cui tutto viene letto in chiave “Red Sox”. La vittoria dei Red Sox- si legge nel sito- deve essere replicata alle urne perch? come la nostra squadra ha riportato la pace tra i suoi tifosi pi? anziani (che ora possono morire in pace) cos? far? Kerry con il mondo. Riguardo all’economia la vittoria di Kerry sar? la fine della maledizione del “Bambino” (Bush) che tanti danni ha provocato all’economia americana. Non viene trascurata neanche la sanit?: i Red Sox quest’anno hanno avuto pochi infortuni. Kerry ? quindi l’uomo giusto per avere una buona salute.

Il sito ? una perfetta sintesi di quanto letto su molti altri blog statunitensi, in cui il legame Sox/Kerry ? stato reso pi? solido di quanto lo stesso candidato democratico sperasse e forse desiderasse. Di sicuro da questo punto di vista Kerry ha battuto Bush, il quale nel confronto col rivale ha potuto opporre la luce riflessa dei muscoli di Schwarzy, che tuttavia rispetto alla sfavillante vittoria delle calzette rosse ? apparsa poca cosa.

Non sembra un caso infine che il governatore della California abbia parlato di Kerry come una zucca vuota, non adatta neanche per Halloween. Nell’America scaramantica, amaliata dalle zucche arancioni della prima notte di novembre, avere dalla propria parte le streghe pu? far spostare dei voti. Kerry , secondo la maggior parte degli americani, le streghe le ha dalla sua, come dimostra la vittoria dei suoi Red Sox. Le parole di “Governator” – che ha dipinto Kerry come incapace di svuotare una zucca- hanno provato a scalfire questa certezza.

Appare comunque evidente come Kerry, rispetto a Bush, sia meglio riuscito a suggestionare l’immaginario, riuscendo, quasi in maniera involontaria, a farsi illuminare dall’evento pi? discusso della settimana. Se il senatore del Massachussets riuscir? a vincere, lo dovr? quindi anche alle sue calzette rosse.

8 Comments


  1. Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

    Un pensiero notturno (e da stanchi): ma non vi sembra che le elezioni americane cos? come risultano organizzate siano una metafora di una partita a baseball: ogni stato una base, chi conquista pi? basi vince. In campo lanciatori e battitori con il massimo di personalizzazione: tutti ai loro piedi, la squadra non ? un team ma una macchina elettorale.
    Vuoi vedere che anche i padri fondatori erano dei giocherelloni?


    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96
    ros — 2/11/2004 @ 10:59 pm


  2. Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

    direi che se la lettura ? avvenuta in chiave ironica, in italia c’? chi l’ha realizzata in maniera effettiva. E’ triste ammetterlo ma Kerry:partito calze rosse=berlusconi:milan


    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96
    brian — 2/11/2004 @ 11:17 pm


  3. Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

    prof. vada a dormire!!!si vede che ? stanca…


    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96
    ale — 3/11/2004 @ 12:02 am


  4. Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

    con tutto il doping che inquina lo sport, a me la metafora pare amncor pi? convincente: doping =brogli elettorali


    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96
    evelina — 3/11/2004 @ 12:13 am


  5. Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

    …Ma,a quanto pare la vittoria dei beneamati Red Sox non ? stata proprio profetica, visto come ? andata. Anch’io sono d’accordo con te sull’entusiasmo con cui gli Americani hanno vissuto queste elezioni, lo dicono i dati sulla partecipazione. Per? sono abbastanza convinta che la vittoria fosse gi? nelle mani di Bush, per quanto i sondaggisti e gli osservatori volessero dire (o sperare) il contrario. Se ? vero che le elezioni americane sono state anche il frutto di un’atmosfera generale, questa atmosfera ha scommesso sul Presidente come vincente (tanto per riprendere la tua metafora sportiva), e come ogni grande macht che si conclude con un colpo di scena (presunto o reale), anche questo, lascer? aperti molti dubbi…
    Sono una tesista, ho seguito da vicino questa campagna elettorale e invito chiunque voglia darmi qualche spunto rispetto a un aspetto da valorizzare, o semplicemente per discutere, magari sulle ragioni del secondo mandato Bush, a coinvolgermi…Maria Nocerino


    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96
    Maria Nocerino — 5/11/2004 @ 7:36 pm


  6. Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

    Il fatto che Bush avesse in mano queste elezioni, nessuno lo hai messo in dubbio. Kerry veniva dato in testa solamente nei sondaggi dell’ultima ora. Personalmente penso che le cose per Kerry potessero andare peggio. Pensiamo che dopo l’11 settembre Bush aveva quasi tutti gli americani dalla sua parte ed era difficile pensare che in tre anni potesse dissipare un tale patrimonio di consensi. Invece le due parti sono state abbastanze vicine. Pensiamo poi che prima dei confronti in tv il distacco era di 8 punti e Kerry ? riuscito a ridurlo di molto. Tutto questo mi porta a credere che la campagna di Kerry sia stata efficace, che sia riuscito a far cambiar molti pareri.
    Leggevo di una ricerca in cui si metteva in luce come coloro i quali avessero votato Bush 4 anni fa in buona parte avessero cambiato idea. Questa ? stata una vittoria anche per Kerry.


    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96
    Matteo Scarlino — 5/11/2004 @ 9:28 pm


  7. Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

    Chiunque avrebbe potuto approfittare dell’anti-bushismo dilagante, anche se non si fosse chiamato Kerry…E’ proprio qui la contraddizione di un paese, per quanto variegato e multisfaccettato, come l’America. A parole tutti contro Bush, ma il fatto ? che ? di nuovo Presidente!


    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96
    Maria Nocerino — 8/11/2004 @ 2:46 pm


  8. Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 482

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 552

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 554

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

    a matteo: sono maria, tesista della prof. De Rosa e mi chiedevo se potevi “illuminarmi” sugli aspetti che stai analizzando per la tesi, approccio della ricerca, qualsiasi elemento che, credi, possa essere di interesse…mi puoi mandare queste cose a: ma81italian@yahoo.it. ci possiamo confrontare vista la comunanza dell’argomento. mi scrivi il tuo indirizzo e-mail?
    grazie di tutto, mary


    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 527

    Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.politicaonline.it/home/politicsmatters/wp-includes/kses.php on line 96
    maria — 10/11/2004 @ 1:48 pm

Lascia un commento

Sorry, the comment form is closed at this time.

Politics matters Ŕ una iniziativa di Politicaonline.it

Perché PoliticsMatters?

Le presidenziali USA alle porte paiono destinate a rimettere in moto il desiderio di attenzione e partecipazione politica in risposta ad un loro riproporsi in termini di scontro ideologico. Ciò anche per l'elevata posta in gioco rispetto agli equilibri socio-politici internazionali. Ecco allora questa iniziativa basata sull'impegno ad osservare da vicino quel che ruota intorno alle presidenziali USA analizzando i diversi livelli comunicativi proposti dai vari media.
Un blog-laboratorio, aperto e interdisciplinare, dove sperimentare le nuove possibilità del fare cultura e informazione politica.

Archivio

Per collaborare

Proposte (serie) di collaborazione vanno inoltrate alla redazione.

Copyright e licenze

I testi di questo sito sono responsabilitÓ e copyright dei rispettivi autori, e sono coperti dalla licenza Creative Commons Attribution - NoDerivs - NonCommercial

Creative Commons Logo


Syndicate